Nikko: templi barocchi e natura

Nikko: templi barocchi e natura

Oggi parleremo di Nikko, piccola cittadina del Giappone che conserva uno dei complessi imperiali e religiosi più belli che abbiamo potuto visitare nel nostro viaggio in Giappone.

Nikko è una piccola cittadina all’interno del Giappone: si trova a circa 160km a nord di Tokyo, ad un paio di ore di treno.

Noi siamo partiti da Tokyo Station fino a Utsunomiya, dove abbiamo cambiato treno prendendo un regionale (praticamente sembravano dei vecchi vagoni della metropolitana) fino a Nikko. Ovviamente tutto senza spendere nulla ma solo esibendo all’occorrenza il nostro Japan Rail Pass.

Nikko è davvero molto piccola, e si estende a ridosso di due strade principali. Noi abbiamo scelto di percorrere la strada fino al complesso dei templi – circa un paio di km – a piedi: all’uscita dalla stazione, procedete sulla destra, e camminate fino a raggiungere il famoso ponte Shinkyo (il ponte sacro); purtroppo pero’ la passeggiata non è un granchè, non troverete molto, percui il mio consiglio è di prendere un taxi o l’autobus dalla stazione ferroviaria, e risparmiare tempo.

Dal ponte Shinkyo (e dopo le foto di rito) praticamente siete arrivati: superatelo e attraversate la strada, 20 metri a sinistra e prendete le scale di pietra tra gli alberi (comunque ci sono i cartelli!).

Il parco nazionale di Nikko ed il complesso dei templi

Il complesso di templi è notevole, ce ne sono moltissimi e tutti con le loro particolarità, nel nostro libro di viaggio vengono descritti come le migliori opere di “barocco giapponese”, ed in effetti il largo uso di colori, degli intagli, dell’oro negli edifici ne fanno uno spettacolo unico nel nostro viaggio in Giappone.

Prima di entrare nel complesso dei templi dovrete acquistare il biglietto di ingresso: ce ne sono diversi, a seconda di quali ingressi intendete effettuare. Il mio consiglio è quello di prendere il carnet cumulativo valido per l’ingresso in tutti; accidenti, siete venuti fin qui e adesso volete risparmiare qualche yen? Suvvia! ;) … anche perchè il costo del biglietto cumulativo non è altissimo (1300 yen, insomma circa 10 euro a persona) e vi assicuro che ne varrà la pena: il santuario Tosho-gu (o Toshogu), il tempio Rinno-ji, il tempio Sambutsudo, il santuario Futarasan, il tempio Taiyu-in sono solo alcuni dei templi e santuari che visiterete, nel silenzio più totale, respirando la vera vita dei monaci giapponesi, in architetture completamente immerse nel parco di Nikko.
Considerate che per la visita dell’intero complesso avrete bisogno di almeno 3-4 ore (se non avete fretta!).

Attrazioni naturalistiche a Nikko

Altre attrazioni di Nikko sono di tipo naturalistico: le famose cascate Kegon ed il lago Chūzenji vengono inserite nei programmi dei tour operators; non sono vicinissime, circa un’ora di autobus… noi non ci siamo andati, preferendo tornare a Tokyo a metù pomeriggio per… ehm… un po’ di shopping :) .

Un salto nel tempo nel parco Edo Wonderland

Infine, sempre nelle vicinanze di Nikko (circa 30-40 minuti di autobus dalla stazione ferroviaria) si trova il parco Edo Wonderland, parco tematico di cui ho già parlato nei primissimi articoli.

La particolarità di Edo Wonderland è che farete un salto nel tempo nel Giappone della dinastia Edo. Quando si entra nel parco, il visitatore viene vestito con abiti dell’epoca: si può passeggiare in una cittadina completamente ricostruita, ed assistere a diverse rappresentazioni… i turisti e gli addetti al parco sono tutti abbigliati con abiti dell’epoca, quindi l’immersione è totale. Non sono riuscito a trovare informazioni sulla possibilità di introdurre videocamere e/o fotocamere nel parco: dal momento che in rete non si trovano foto se non nel sito ufficiale, credo di no…
A Tokyo abbiamo chiesto ad alcune persone cosa ne pensano i Giapponesi di questo parco, ma il parere è stato contrastante: ci sono infatti persone che lo amano, altri che invece lo ritengono una stupidaggine. Noi non ci siamo andati, anche perchè non è vicinissimo dalla stazione di Nikko: se doveste andarci, è probabile che vi convenga pernottare a Nikko, per non perdere le altre attrazioni di questa cittadina.

Link suggeriti

Guida alla visitare di Nikko (pdf)

Tour di Nikko con partenza da Tokyo

Sito della Tobu Railway (compagnia ferroviaria che opera nella regione di Nikko)

Foto della città e del Parco Nazionale di Nikko

Informazioni sulle attrazioni naturalistiche a Nikko

Informazioni sul parco Toshogu a Nikko

Mappa di Nikko

Mappa di Nikko (da Google maps)

Nikko Map
View Larger Map

About the Author

Gianluca Panebianco vive a Pescara (Italy) e si occupa di web desigin, grafica digitale e web marketing. Il suo sito web personale, www.panebianco3d.com, è visitato ogni mese da oltre 12.000 utenti. Questo sito web, MappeDiViaggio.com vuole essere un modo per ricordare e condividere i viaggi più belli ed interessanti degli ultimi anni.